Fotografieincomune

Bernieri, Fratelli

Dati sull'attività luogo e data di inizio attività: Torino - 1853 luogo e data di fine attività: Torino - 1870
Notizie storico/biografiche Cesare Bernieri, dapprima miniatore, è attestato prima del 1861 a Londra, dove si occupò della direzione artistica di uno studio fotografico. Abbiamo un'unica testimonianza della sua attività fotografica precedente a questo trasferimento: la Gazzetta Piemontese del 1853 ci comunica, infatti, la prossima edizione di una litografia della Famiglia Reale di Sardegna tratta da una fotografia, scattata da Bernieri e Pianta, di un quadro di Giovanni Busato. Tornato in Italia, aprì, con il fratello Luigi, uno studio a Torino in via della Rocca 6. All'inaugurazione, avvenuta il 4 dicembre 1861, presiedette Giuseppe Garibaldi, che Cesare aveva conosciuto combattendo durante la spedizione in Sicilia. Qui aveva ottenuto il grado di Maggiore. Luigi e Cesare furono anche fotografi della corte Sabauda - Cesare fu nominato Cavaliere del Regno - e, nel 1867, parteciparono all'Esposizione di Parigi. Sul verso dei supporti delle loro fotografie appaiono spesso le insegne di Casa Savoia e l'onorificenza conferita loro da S.A.R. il Principe Oscar di Svezia e Norvegia. L'attività dello studio cessò nel 1870 e al loro indirizzo subentrò Henri Le Lieure. I volti dei personaggi più celebri tra coloro che contribuirono all'Unità d'Italia ci sono giunti anche, e soprattutto, attraverso la fotografia. La diffusione dei volti dei patrioti, spesso in fotografie formato carte de visite, avvicinò i protagonisti della lotta politica e militare al pubblico aristocratico e borghese facendoli diventare più familiari.
LV_00557

Ritratto maschile - Uomo con pantaloni a quadri

1853 post - 1870 anteBernieri, Fratelli
DETTAGLI
Top