Fotografieincomune

Ugo Zovetti

fondo amatoriale
Consistenza/composizione 20.295 fototipi: 9012 negativi su pellicola35 mm b/n formato 24x36, 8554 provini a contatto, 2729 positivi 18x24 alla gelatina bromuro d'argento
Soggetti Ritratti di artisti, collezionisti, storici dell'arte, personaggi della cultura e delle istituzioni, familiari; Italia - Vedute urbane, paesaggi, monumenti, opere d'arte, pittura, scultura; Eventi bellici - Prima Guerra Mondiale; Grecia - vedute urbane, paesaggi, monumenti, opere d'arte; Spagna - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Messico - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Stati Uniti - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Turchia - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Francia - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Russia - Vedute urbane, paesaggi, monumenti e opere d'arte; Musei - Louvre, Museo Archeologico di Firenze, Museo Poldi Pezzoli, Metropolitan Museum di New York, Museo Nazionale di Atene, Galleria Nazionale delle Marche; Spettacolo - Teatro, balletto, circo, lunapark; Mostre - "Il Seicento Europeo", "Pittori d'oggi: Italia-Francia", "Arte lombarda dai Visconti agli Sforza", "Mostra degli affreschi staccati","The Family of man", "L'Italia vista dai francesi: Corot", Pisanello, Modigliani, Morandi, XI Triennale,; Centri commerciali; Studi d'artista - Giorgio Morandi, Luciano Minguzzi; Milano - la prima metropolitana, il grattacielo Pirelli, vita cittadina; Svizzera - Zurigo
Notizie storico-critiche Il fondo pervenne al Civico Archivio Fotografico nel 2011 in seguito alla donazione da parte della famiglia al Comune di Milano dell'archivio (positivi, negativi, documenti) relativo all'attività fotografica di Ugo Zovetti (Curzola 1916 - Milano 2010). Figlio di una musicista e di un grafico e illustratore esponente della Secessione viennese che nel primo dopoguerra si stabilisce con la famiglia a Monza, si laurea in Scienze Politiche alla Cattolica di Milano nel 1940 e, finita la guerra, viene assunto come funzionario alla Montedison. Autodidatta, inizia a fotografare con una Rolleiflex a Milano nel 1953 e, pur affermandosi subito come uno fra i maggiori esponenti della fotografia italiana, non sceglierà mai il professionismo, diversamente dai coetanei Paolo Monti e Pietro Donzelli. Fu tra i fondatori del circolo fotografico Il Naviglio, alla fine degli anni Cinquanta, nato da una scissione polemica, in favore della fotografia realistica, dei fotoamatori più impegnati dal Circolo Fotografico Milanese. Il fondo consta di 626 negativi e di 2159 positivi, stampati di persona da Zovetti rigorosamente in bianco e nero per una precisa scelta artistica che caratterizza tutta la sua opera, e ordinati in cartelle dallo stesso fotografo secondo una suddivisione di tipo tematico che delinea vere e proprie serie. Nel giro di un solo decennio le prime fotografie pienamente neorealiste scattate a Milano e a Londra negli anni Cinquanta, e ancora nel centro e nella periferia milanese negli anni Sessanta, sono affiancate e seguite dalle fotografie dedicate al Monte Stella - all'epoca una discarica a cielo aperto e lontanissimo dall'attuale sistemazione - in cui Zovetti inizia le sperimentazioni che ne faranno presto uno dei maestri della fotografia contemporanea. Queste le serie principali: "Monte Stella": la poetica dell'objet trouvé, fra cui bambole e manichini che lo avvicinano ai surrealisti e al New Dada, e l'estetica dell'organico (dagli scarti dei processi industriali), accostabile ai modi dell'informale; "Milano Centro", le "Vetrine", i "Manifesti" lacerati, i "Graffiti": Milano, la città in continuo mutamento, nuovamente ripresa dagli anno Ottanta ai Duemila; collages e assemblages, in cui lo sfondo è spesso costituito da carte dipinte dallo stesso Zovetti ("fotopitture", secondo la sua definizione): "Homo", "Luogo Incantato", "Il reale non basta", "Nature morte", "Volti su murales", "Bulk". Alcune delle serie appena citate sono realizzate nuovamente in una discarica, quella vicino a San Menaio, in Puglia, negli anni Ottanta e Novanta, fra rifiuti diversi da quelli del dopoguerra e con mises en scène più sofisticate. Ciò che resta costante nelle diverse fasi del lavoro di Zovetti è invece l'interesse per la "morfogenesi", l'addizione, la scoperta di possibili accostamenti, la creazione di microcosmi, le destrutturazioni; e l'interesse per gli objets trouvés e gli scarti, metafora della stessa operazione della fotografia sul reale: il prelievo del frammento, di ciò che non è concluso, definito, certo. Nel 1999 è stato avviato il lavoro di riordino e di catalogazione del fondo, tutt'ora in corso, col sistema SIRBEC della Regione Lombardia che segue gli standard ICCD per la scheda F. Costanti aggiornamenti dei dati vengono effettuati parallelamente al progredire degli studi relativi al fondo.
Bibliografia e sitografia Ugo Zovetti, Monte Stella. Fotografie, a cura di Marco Meneguzzo, Milano, Edizioni Stefano Fumagalli, 1997
Ugo Zovetti, metamorfosi di uan città. Milano 1958 - 2008, a cura di Enrica Viganò, Milano, Admira Edizioni, 2008
ZOV_0001

Scultura in pietra - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0002

Scultura orientale - fondo pittorico aniconico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0003

Volto di scultura africana - fondo pittorico aniconico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0004

Scultura in pietra - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0005

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0006

Scultura in pietra - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0007

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0008

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0009

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0010

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0011

Scultura in pietra - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
ZOV_0012

Scultura - Fondo pittorico

1990 ca. post - 1999 ca. anteZovetti, Ugo
DETTAGLI
Top